Cosa sono i Rich Snippet? e come conquistarli
rich snippet come ottenere

Ricchi frammenti. Articolo esclusivo della Colours Agency pubblicato nel 2021.

Nel corso del tempo, la SERP si è evoluta fino a diventare uno dei più importanti campi di battaglia per le aziende che si contendono l'attenzione del cliente.

SERP è l'elenco dei risultati delle ricerche effettuate su Internet. Viene anche chiamata Pagina dei risultati del motore di ricerca o semplicemente pagina dei risultati del motore di ricerca.

Per ottenere un buon posizionamento non basta più ottimizzare elementi come titolo e meta descrizione, occorre cioè ottimizzare di più.

Cosa sono i Rich Snippet?

I Rich Snippet sono elementi che aggiungono più componenti ai risultati di ricerca in SERP, sono risultati di ricerca visivamente più accattivanti con ulteriori informazioni preziose visualizzate accanto al titolo, alla descrizione e infine all'URL. Le informazioni extra provengono dai dati strutturati nella pagina.

I Rich Snippet possono essere visualizzati solo per le pagine con determinati tipi di informazioni e possono essere ulteriormente limitati da un tipo di dispositivo. Ad esempio, le "procedure" dei Rich Snippet possono essere visualizzate solo sui dispositivi mobili:

Ecco alcuni esempi:

Recensione prodotto, campo prezzo, nome autore: possono essere tutti componenti di un singolo Rich Snippet.

Forse ora ti starai chiedendo... a cosa servono i Rich Snippet?

In media, i Rich Snippet hanno una percentuale di clic migliore rispetto agli snippet standard perché inducono l'utente ad agire.

Prendersi cura dei tuoi Rich Snippet può aumentare la tua presenza su Google, quindi è fondamentale per la SEO.

Siti con dati ben strutturati e ben organizzati rendono il monitoraggio più semplice e accurato.

Di conseguenza, Google presenta un Rich Snippet per le tue pagine, aumentando il tuo CTR.

Dati strutturati

I dati strutturati sono progettati per aiutare i motori di ricerca a interpretare meglio le informazioni. Per questo motivo, la sua corretta implementazione è fondamentale per ottenere un Rich Snippet.

Dove possiamo trovare i dati strutturati?

I Rich Snippet vengono creati in base ai dati strutturati disponibili per determinati contenuti. I dati sono formattati, ma anche organizzati in modo da rendere Google più facile da capire e utilizzare per SERP e altri scopi.

Google, Yahoo, Bing e Yandex hanno costruito un vocabolario di base per i dati strutturati, valido per tutti i tipi di informazioni che vogliamo aggiungere alla nostra pagina web.

Ecco alcuni esempi di dati strutturati:

  • Opere creative: come libri, film, musica o serie TV. Non testo: file audio, immagini e video.
  • Eventi: aiuta gli utenti a trovare gli eventi più interessanti nella loro zona tramite i risultati di ricerca e Google Maps.
  • Salute: informazioni su farmaci, patologie, sintomi, pubblicazioni; o consigli sulle terapie.
  • Organizzazioni: scuole, ONG o club.
  • Persone: possono essere vive, morte o fittizie. Contiene informazioni come nome, data di nascita, sesso, altezza e altro.
  • Aziende locali: possono fornire un Rich Snippet con indirizzo, orari di apertura, telefono e orari di punta.
  • Prodotti: aggiunge il badge "Prodotto" alle immagini nella pagina di ricerca di immagini di Google Mobile.
  • Valutazioni: mostrano la valutazione media per un prodotto o un'azienda. Aiutano gli utenti a trovare le recensioni e li incoraggiano a visitare il tuo sito per leggere la recensione completa.
  • Azioni: microdati utilizzati per identificare azioni specifiche eseguite da un agente su un oggetto.

Strumenti di test per i Rich Snippet

Se vuoi sapere se il tuo sito web ha una buona struttura interna, puoi verificare la presenza dei tag effettuando dei test.

Come eseguirlo? Con lo strumento di test dei dati strutturati di Google. Basta aprire la pagina di test e inserire l'URL o lo snippet di codice che si desidera testare.

Una volta inserito l'indirizzo si arriva alla pagina del report. Sulla sinistra puoi vedere un documento HTML; a destra, lo strumento mostra errori e avvisi.

Inoltre, puoi anche controllare i tuoi Rich Snippet con altri due strumenti di test:

  • Il rapporto sui dati strutturati: puoi accedervi da Google Search Console. Controlla i tag sul tuo sito web ed evidenzia gli errori.
  • Data Marker: aiuta i motori di ricerca a comprendere ed elaborare i dati strutturati. Con esso, puoi evidenziare e contrassegnare i campi dati.

Lavora sui tratti in evidenza e guadagna la posizione zero!

Oltre a lavorare sui tag, dovresti anche ottimizzare i tuoi contenuti. L'ottimizzazione dei contenuti, quindi, può farti guadagnare posizione zero all'interno della SERP.

In questa posizione, il tuo contenuto non appare come un risultato normale, ma come uno snippet evidenziato.

Quali sono gli estratti in primo piano di Google?

Vediamo cosa ha da dire Google su di loro:

"I risultati di ricerca di Google a volte mostrano elenchi in cui lo snippet che descrive una pagina viene prima di un collegamento a una pagina, non dopo come nel nostro formato standard. I risultati visualizzati in questo modo sono chiamati "snippet evidenziati". Mostriamo frammenti di rilievo quando i nostri sistemi determinano che questo formato aiuterà le persone a scoprire più facilmente ciò che stanno cercando, sia dalla descrizione della pagina sia quando fanno clic sul collegamento per leggere la pagina stessa".

Ora puoi capire quanto sia fondamentale fornire ai tuoi lettori contenuti di qualità in grado di rispondere alle loro domande.

Gli estratti in primo piano non sono annunci a pagamento. Subito dopo che Google ha capito che la query è una domanda, scansiona le pagine che potrebbero avere la risposta e mostra quella più toccante in "posizione zero".

Perché non ci sono Rich Snippet nel mio risultato?

In alcuni casi, i dati strutturati che hai inserito potrebbero non essere visualizzati nei risultati di ricerca.

Ecco perché:

  • Non è automatico: come la maggior parte dei risultati SEO, i tag non sono una garanzia di un Rich Snippet in SERP, indipendentemente dal fatto che tu abbia inserito il codice o meno.
  • I tag non rispettano gli standard di qualità: se non lo fanno, Google non mostrerà i loro estratti evidenziati nella SERP.
  • Non riflettono il contenuto della pagina: questo può ostacolare l'esperienza dell'utente e sai cosa succede quando Google scopre cose del genere.
  • Linguaggio volgare: i tuoi tag non vengono visualizzati se contengono messaggi maleducati o irrispettosi.
  • Dati inseriti in modo errato: questo è il motivo più comune per cui i Rich Snippet non vengono visualizzati. Succede, il più delle volte, su pagine con una sezione di prodotti o ricette. Di solito il motivo è una sezione di codice chiusa prematuramente.
  • Dominio non autentico: se Google ritiene che il tuo dominio non sia così affidabile, non include il Rich Snippet nella SERP.
  • Non è trascorso abbastanza tempo: dai tempo al crawler: non scopre le tue pagine web istantaneamente, e questo vale per i segnalibri. Abbi un po' di pazienza, ovvero aspetta che i tuoi Rich Snippet vengano visualizzati.

Scopri come ottenere il massimo dai Rich Snippet in quattro semplici passaggi.

Verifica quali Rich Snippet sono adatti a te

Innanzitutto, gli snippet dei risultati di ricerca standard possono già fornire una buona panoramica del contenuto. Ad esempio, nel caso della maggior parte dei nostri articoli, non c'è nulla che possa fornire un valore aggiunto all'utente.

Il processo per ottenere i Rich Snippet è ben documentato da Google. Cioè, questo include i tipi di contenuto idonei per i miglioramenti dei risultati di ricerca.

Di seguito è riportato un elenco dei casi d'uso più comuni per la codifica dei Rich Snippet:

  • Marcatura del tipo di prodotto
  • Commenti
  • etichettatura del software
  • Etichettatura delle FAQ

Ci sono molte altre opzioni, ma si applicano a categorie di siti web molto specifiche, come le ricette che hai visto all'inizio. Il resto sono:

  • Notizie, media e intrattenimento
  • libri
  • educazione
  • Eventi
  • Dataset
  • contenuti relativi al lavoro

Se una delle categorie ti sembra rilevante, vai ai documenti ufficiali, controlla i possibili miglioramenti e le funzionalità per il tuo tipo di contenuto e decidi se vale la pena implementarlo.

L'implementazione di Rich Snippet nelle FAQ è una tattica SEO moderna molto popolare per ottenere più proprietà SERP. Anche se è elencato sotto il tipo di prodotto, può essere utilizzato in qualsiasi pagina che abbia una sezione FAQ.

Implementare dati strutturati

È facile creare il markup e distribuirlo indipendentemente da come è costruito il tuo sito.

Se stai usando WordPress, i plugin faranno il trucco. I dati strutturati sono supportati in plug-in SEO multiuso come Yoast o Rank Math, o ci sono persino plug-in creati solo per l'implementazione di dati strutturati.

Yoast è utile per le nozioni di base come le FAQ e i dati "how-to" strutturati, ma avrai bisogno di un plug-in più specializzato per lo spettro più ampio di tipi di struttura.

Attenendosi a Yoast e alle nostre FAQ di esempio, il processo è molto semplice (e identico a Rank Math, in realtà). Basta selezionare un blocco di domande frequenti durante la creazione di una pagina...

I processi di implementazione dipendono dal plugin, ma anche dal tipo di struttura, non esiste una scorciatoia magica o una guida one-shot per questo. Basta rivedere la documentazione per il plug-in di tua scelta per vedere come funziona con il tipo scelto.

Convalida la prenotazione

L'uso di generatori di markup e plug-in rende già il processo di distribuzione del markup infallibile. Ma è buona norma eseguirlo tramite lo strumento di test dei risultati multimediali di Google. Questo ti dirà subito se il codice o la pagina è idoneo per i risultati multimediali.

Tieni presente la parola "idoneo" perché i Rich Snippet non sono garantiti.

Puoi anche utilizzare una voce URL se il markup è già in produzione. Questo va bene per controlli arbitrari, ma inutile per il monitoraggio a livello di sito.

Monitora le pagine contrassegnate per prestazioni ed errori

Google non si tira indietro nemmeno in questo senso. Tutto ciò di cui hai bisogno è qui in Google Search Console.

Puoi filtrare i rapporti sul rendimento per tipo di risultati multimediali:

E vedi tutti i tipi di tag idonei rilevati da Google sul tuo sito:

Facendo clic su un miglioramento dei Rich Snippet si accede a un rapporto che mostra gli URL validi, non validi e di avviso.

Se hai già convalidato il tag, non dovresti riscontrare alcun problema. La cosa migliore di questo è che non è necessario configurare nulla.

Conclusione

Ottenere più attenzione e clic con i Rich Snippet è fantastico, ma tieni presente che i dati strutturati dietro di essi fanno parte di qualcosa di molto più grande.

Google utilizza i dati strutturati per aiutare a costruire il Knowledge Graph. Questo è ciò che aiuta Google a fornire risultati di ricerca più pertinenti e quindi alimenta altri tipi di risorse SERP.

Capire come funziona il Knowledge Graph e come usarlo a tuo vantaggio è un'abilità SEO cruciale. Cerchi un aiuto professionale? Con il Agenzia dei colori, garantiamo molto di più di un semplice aspetto accattivante e di un layout moderno per il tuo sito web. Il nostro obiettivo principale è quindi offrire alle aziende di tutto il mondo soluzioni efficaci per generare visibilità su Internet.

La nostra agenzia sviluppa strategie SEO e posizionamento del brand per aziende multinazionali, grandi, medie, ma anche piccole, tutti i progetti per noi sono importanti.

Se ti è piaciuto l'articolo Vedi più notizie:

Articoli aggiornati su: Siti web, SEO e strategie digitali

CERCA
Filtri generici

Informazioni sul blog dell'agenzia di colori

Il nostro Blog è un'estensione della nostra conoscenza trasmessa con grande cura a ciascuno di voi, leggendo gli articoli unici qui, se desideri condividere per qualsiasi scopo, la sua riproduzione è autorizzata purché debitamente citata.

Strumenti utili per la consulenza SEO
WhatsApp
Telegramma
Facebook
Twitter
LinkedIn
E-mail
Possiamo aiutare?