Cosa fare per apparire su Google nel 2022
una-donna-sta-scrivendo-sul-motore-di-ricerca-google-da-un-computer-portatile-e-cellulare-google-è-il-motore-di-ricerca-in-internet-più-grande-del-mondo (1)

Per molti anni, l'obiettivo della SEO è stato quello di far apparire il tuo sito web o il tuo annuncio in cima ai motori di ricerca di Google e il 2022 non sarà diverso. All'interno delle tendenze del marketing digitale nel 2022, l'obiettivo principale sarà lo stesso, ma essere in cima alle ricerche con zero clic. Come questo? Le ricerche zero-click si riferiscono alla “posizione zero su Google”, ovvero per gli snippet presenti sulle pagine di Google, ed è qui che il marketing digitale e le tendenze SEO nel 2022 danno la massima priorità.

La posizione zero funziona in modo diverso dagli altri risultati: in primo luogo, è separata dagli altri risultati e si trova in una piccola parte della parte superiore della pagina. Quando gli utenti trovano le informazioni rilevanti per la loro ricerca su Google, prima di cliccare su un link in un sito web, la cosa più importante è che visualizzi direttamente le informazioni rilevanti in attesa di rispondere alle domande dell'utente senza dover cliccare su nulla. Da qui il nome "posizione zero in Google".

marketing verde

Proprio come la tendenza del marketing digitale inclusivo, nel 2021 siamo ancora più preoccupati per l'ambiente che mai. Nasce così il concetto di green marketing. I consumatori vogliono assicurarsi che i marchi a cui donano i loro soldi siano altrettanto preoccupati per lo stato del pianeta quanto loro. Tieni presente che l'81% dei consumatori ritiene che le aziende dovrebbero contribuire a migliorare l'ambiente, secondo un sondaggio globale. Questo spiega l'ascesa di marchi sostenibili e rispettosi dell'ambiente, soprattutto tra i consumatori più giovani.

marketing interattivo

Sebbene non sia esattamente una novità come strategia di marketing digitale, la pubblicazione di contenuti interattivi è stata recentemente riconosciuta come una best practice, motivo per cui l'abbiamo inclusa nel nostro elenco di tendenze del marketing digitale 2022.

Il marketing interattivo non solo aiuta ad attirare il pubblico, ma migliora anche l'esperienza dell'utente. Il contenuto può includere quiz, domande aperte, sondaggi, concorsi, omaggi, widget, ecc. e fare miracoli per il tuo marchio. Altri marchi si stanno ora concentrando su Twitch e altre piattaforme di live streaming. Su Twitch puoi interagire con le persone e capire davvero la forza del prodotto/servizio. Se sei attivo con il programma degli stream, è un modo semplice per ottenere follower su Twitch.

Per lo meno, aumenterà il tempo di interazione degli utenti con le tue reti, il che potrebbe migliorare la tua posizione nei risultati di ricerca e negli algoritmi di Google. Ma questo va ben oltre il mercato dei "prodotti verdi", poiché tutti i marchi hanno qualcosa da guadagnare adottando pratiche verdi e sostenibili. Quindi la chiave è comunicare il tuo impegno per il pianeta attraverso il tuo marchio e i tuoi contenuti e, se sei una startup, puoi comunque fare dell'ambientalismo un elemento centrale della tua identità di marca.

Esistono molti modi per farlo a seconda dello stile del tuo marchio, come posizionare un banner in evidenza sul tuo sito Web, parlarne ripetutamente sui social media, ecc. Puoi anche optare per metodi più sottili come offrire borse riutilizzabili nei colori del tuo marchio o trasmettere messaggi ambientali attraverso l'identità visiva del tuo marchio.

Ti sei mai chiesto perché alcuni siti sono più alti di altri? O perché il tuo sito non è alto come quello del tuo concorrente?

Molto di questo ha a che fare con l'algoritmo di Google. Analizza oltre 200 fattori di ranking per determinare dove classificare un sito web. Come già sai, questi fattori di ranking non sono facili da capire, il che ti rende difficile capire come modificare il tuo sito per massimizzare il tuo ranking.

Come Google determina dove classificare il tuo sito

Ora che hai un'idea di alcuni dei fattori di ranking che Google considera, tuffiamoci in qualche dettaglio in più.

tasso di clic

Parte dell'algoritmo di Google esamina una percentuale di clic. Lo calcola come percentuale, riflettendo il numero di clic che ottieni dal numero totale di persone che cercano quella particolare frase per cui ti classifichi.

Maggiore è la percentuale, più attraente è il tuo annuncio rispetto alla concorrenza. E se la tua percentuale di clic è superiore a quella di tutti gli altri, Google inizierà lentamente a spostarti nella pagina dei risultati del motore di ricerca poiché questo fattore dell'algoritmo ti dice che gli utenti preferiscono la tua scheda.

Tuttavia, guardare la percentuale di clic non è sufficiente in quanto le persone possono creare tag del titolo e meta descrizioni fuorvianti per aumentare i loro risultati. Pertanto, Google esamina anche la tua frequenza di rimbalzo.

Misura il numero di persone che lasciano la tua pagina premendo il pulsante Indietro per tornare alla pagina dell'elenco di ricerca. Se Google invia 1.000 persone a una delle tue pagine web e ognuna di queste 1.000 persone preme il pulsante Indietro in pochi secondi, ciò indica a Google che la tua pagina web non è rilevante.

Molti dei siti Web che si posizionano bene su Google e che non sembrano essere ottimizzati hanno un'elevata percentuale di clic e una bassa frequenza di rimbalzo. E aiuta a mantenere le tue classifiche.

Età

Uno dei grandi fattori che fanno sì che alcuni siti Web si classifichino bene è la loro età. Quindi la maggior parte dei posti che occupano i primi hanno almeno qualche anno.

Naturalmente, la maggior parte di questi siti più vecchi ha più backlink e contenuti come lo sono stati per più tempo, ma non tutti.

Se prendi un nuovo sito, crei tonnellate di link pertinenti e aggiungi contenuti di alta qualità, non otterrai comunque tanto traffico di ricerca quanto i siti precedenti.

Non c'è molto che puoi fare qui oltre a dargli tempo. Più vecchio diventa il tuo sito, più traffico di ricerca otterrai generalmente, supponendo che tu stia continuamente cercando di migliorarlo.

Backlinks

Google non guarda solo al numero di backlink di un sito, ma guarda anche alla pertinenza e all'autorità.

Molti di questi siti non ottimizzati che si classificano bene hanno alcuni backlink di alta qualità che puntano alle pagine interne giuste. Ad esempio, se hai solo pochi link, ma provengono da estensioni .edu e .gov, il tuo sito si classificherà molto bene.

Oltre ad avere i backlink giusti, questi siti hanno anche anchor text per quei link. La maggior parte dei SEO pensa che tu abbia bisogno di link di anchor text per avere un buon posizionamento, ma la realtà è che non lo fai.

Google è in grado di guardare la pagina web che ti sta collegando e analizzare il testo attorno al link così come il testo sulla pagina. Aiuta Google a determinare se il collegamento è rilevante per il tuo sito e per cosa dovresti potenzialmente classificarti.

Monitora il tuo profilo di collegamento

I collegamenti che puntano al tuo sito possono crearlo o interromperlo.

Ricerche recenti suggeriscono che "i backlink di alta qualità costituiscono il 30% del punteggio complessivo della tua pagina su Google".

È molto importante tenere traccia di quali siti Web si collegano a te. Siti di bassa qualità, irrilevanti o di spam potrebbero essere la fine dei tuoi sogni. 

Qualità dei contenuti

Dal suo aggiornamento Panda, Google è stato in grado di determinare la qualità dei contenuti sui siti web. Ad esempio, può determinare se un sito è troppo sottile o ha contenuti duplicati, consentendo un'analisi della qualità dei contenuti molto migliore rispetto a prima.

Molti di questi siti più vecchi e ben classificati hanno contenuti di qualità molto elevata. Potresti non pensarlo, ma Google sì. Perché?

Perché Google non guarda solo il contenuto di un sito web. Esamina il contenuto di un sito Web e lo confronta con gli altri all'interno di quello spazio. Quindi, se hai contenuti di qualità superiore rispetto a tutti i tuoi concorrenti, è molto più probabile che li supererai a lungo termine.

Link interni da visualizzare su Google nel 2022

L'errore più grande che vedo fare ai siti Web in questo momento è che tendono a dimenticare di utilizzare i collegamenti interni, in cui colleghi una delle tue pagine Web a un'altra. 

Non aspettarti risultati immediati quando inizi ad aggiungere link interni. Di solito sono necessari più di 3 mesi prima che i collegamenti inizino a funzionare. E non puoi semplicemente andare nelle tue vecchie pagine e post e inviare tonnellate di link interni. Devi farlo lentamente, nel tempo e aggiungere anche collegamenti interni a nuove pagine.

La velocità del sito web ti farà apparire su Google nel 2022

Non odi quando i siti web si caricano lentamente? So che lo fai. A peggiorare le cose, sei mai tornato su siti che si caricano lentamente? Le probabilità non sono!

Per lo stesso motivo, nell'aprile 2010, Google ha iniziato a prendere in considerazione il tempo di caricamento per classificare i siti web. Non è perché non saresti tornato su quei siti che si caricano lentamente, è perché hanno visto una tendenza che indicava che avresti diminuito l'utilizzo di Google quando Google ti ha mostrato siti lenti. E se utilizzi meno Google e inizi a utilizzare altri motori di ricerca, Google guadagnerebbe meno dai tuoi annunci.

Quindi, come velocizzi il tuo sito? Ecco alcuni suggerimenti per migliorare la velocità del sito:

  • Rete di distribuzione dei contenuti: la tua società di hosting dovrebbe avere questa funzionalità. Chiamali per attivarli. Mette il tuo sito Web su server in tutto il mondo in modo che il tuo sito Web si carichi più velocemente.
  • Server veloce: scegli il miglior provider di hosting di siti Web. Questo fa la differenza nel mondo quando si tratta di velocità del sito.
  • Pulisci il tuo codice: vale la pena assumere un buon sviluppatore in quanto renderà il tuo codice più pulito. Il codice disordinato di solito significa un sito Web più lento.
  • Un modo rapido per iniziare è con uno Speed ​​Test di Google che ti darà suggerimenti per migliorare la velocità del tuo sito web.

La prova sociale ti farà anche apparire su Google nel 2022

C'è stato un recente dibattito sul fatto che le azioni sociali influiscano o meno sulle classifiche. Che lo facciano o meno, più azioni social significano più traffico. E più persone visitano il tuo sito, maggiore è la possibilità che qualcuno si connetta naturalmente con te. E più link significano classifiche più alte.

Per questo motivo, dovresti cercare di ottenere più prove sociali.

Diventa attivo su piattaforme di nicchia pertinenti

Un'altra strategia per guadagnare rapidamente trazione è iscriversi a "piattaforme di nicchia", che sono fondamentalmente siti Web orientati a un settore specifico.

Crea costantemente contenuti visivi di alta qualità. La distribuzione costante di contenuti di alta qualità con tutti i mezzi giusti aiuterà il tuo SEO a molti livelli, inclusa la creazione di contenuti visivi.

Questi non solo ti aiutano a connetterti con il tuo pubblico in modo memorabile, ma semplificano anche notevolmente gli sforzi di costruzione del segnale del tuo marchio.

Questo perché i contenuti visivi tendono a ottenere molte condivisioni e hanno il potenziale per diventare virali.

Infatti, "i contenuti con immagini pertinenti ottengono il 94% di visualizzazioni in più rispetto ai contenuti senza immagini pertinenti".

L'infografica, in particolare, è un ottimo mezzo da utilizzare.

Per massimizzare ulteriormente il tuo impatto, usa l'anchor text con marchio (in cui il tuo marchio è incluso nel collegamento ipertestuale) quando ti ricolleghi al tuo sito.

Assicurati solo che sembri naturale, non come se stessi deliberatamente cercando di marcare i tuoi collegamenti ipertestuali.

L'esperienza utente è un modo per far apparire il tuo sito web su Google nel 2022

Alla fine, Google è interessato a una cosa: fornire ai suoi utenti la migliore esperienza possibile.

Se il tuo sito web offre un'esperienza utente eccezionale, devi essere in buona forma.

Indipendentemente da ciò che Google ti lancia, dovrebbe esserci un livello di stabilità ed è improbabile che le tue classifiche subiscano un calo drammatico. Almeno prova a fornire questo:

  • pagine a caricamento rapido
  • mobilità
  • navigazione intuitiva
  • interfaccia pulita
  • nessun pop-up di disturbo
  • Pratiche di webspam e blackhat

Conclusione su cosa fare per apparire su Google nel 2022

La chiave per ottenere più traffico di ricerca non è solo creare più collegamenti o aggiungere più contenuti. Si tratta anche di comprendere l'algoritmo di Google. E se vuoi andare a un livello più profondo, si tratta davvero di capire le persone, poiché l'obiettivo di Google è sempre quello di fare ciò che è meglio per i suoi utenti.

Quindi, se vuoi massimizzare le tue classifiche di ricerca, la soluzione migliore è fare ciò che è meglio per i tuoi utenti. Naturalmente, a breve termine le tue classifiche potrebbero non salire così velocemente come vorresti, ma a lungo termine dovresti andare bene.

I marchi e i loro team di marketing hanno molte cose su cui devono contare in questi giorni. Devono contare il numero di Mi piace, follower, retweet, commenti, condivisioni, tag, menzioni, ecc. 

Con oltre 20 piattaforme di social media disponibili solo per il marketing, può essere difficile prendersi il tempo per tenere traccia delle tue classifiche di Google in cima a quello. Dopotutto, i social network non hanno cambiato il modo in cui le persone cercano informazioni? Forse abbiamo raggiunto la fase in cui questi canali possono sostituire Google?

Google è ancora il sito web più popolare al mondo e riceve oltre 86 miliardi di visite mensili totali. Per metterlo in prospettiva, Facebook riceve solo 20 miliardi di visite mensili totali, mentre Instagram e Amazon ne attraggono rispettivamente poco più di 4 miliardi. In effetti, negli ultimi dieci anni Google ha tenuto il primo posto come sito Web più popolare.

Quindi sì, nel 2022 dovresti ancora preoccuparti di come ti posizioni su Google.

Tuttavia, anche se Google è stata una forza così potente nelle nostre vite almeno negli ultimi 10 anni, il vertice di Google è ancora una delle sfide più grandi. Primo, è competitivo. In secondo luogo, devi scoprire come funziona l'algoritmo di Google.

Per aiutarti a decifrare il codice su come posizionarti più in alto su Google, noi di Agenzia dei colori progettiamo strategie SEO, ma anche posizionamento del marchio per grandi, medie e piccole multinazionali, tutti i progetti per noi sono importanti!

Se ti è piaciuto l'articolo Vedi più notizie:

Articoli aggiornati su: Siti web, SEO e strategie digitali

CERCA
Filtri generici

Informazioni sul blog dell'agenzia di colori

Il nostro Blog è un'estensione della nostra conoscenza trasmessa con grande cura a ciascuno di voi, leggendo gli articoli unici qui, se desideri condividere per qualsiasi scopo, la sua riproduzione è autorizzata purché debitamente citata.

Strumenti utili per la consulenza SEO
WhatsApp
Telegramma
Facebook
Twitter
LinkedIn
E-mail
Possiamo aiutare?