Che cos'è un buon CTR organico e cosa può influenzare la percentuale di clic?
In questo articolo ti diremo cos'è un buon CTR organico e come influenza la percentuale di clic del tuo sito web. Leggi l'articolo e scoprilo!
cos'è un buon ctr organic organico

Conosci l'importanza del CTR organico?

La percentuale di clic è la percentuale delle visualizzazioni totali degli annunci che generano clic ed è uno dei fattori chiave nella formula del punteggio di qualità di Google. Google utilizza il punteggio di qualità per determinare sia la posizione dell'annuncio che il costo per clic effettivo.

La percentuale di clic, o CTR, è estremamente importante per gli inserzionisti. Sulla maggior parte delle piattaforme PPC, inclusi Google Ads (precedentemente noto come Google AdWords) e bing ads, il CTR aiuta a determinare sia il ranking dell'annuncio che il costo per clic. Maggiore è il tuo CTR su Google Ads, migliore sarà il tuo posizionamento e minore sarà il tuo costo.

In questo senso, abbiamo preparato un articolo per introdurre il concetto di CTR organico e per spiegare come influenza la percentuale di clic. Buona lettura!

Qual è il tasso (CTR)

La percentuale di clic (CTR) può essere definita come un rapporto che mostra la frequenza con cui le persone che vedono il tuo annuncio finiscono per fare clic su di esso. Ogni volta che un utente lo coinvolge con il motore di ricerca, spesso cerca una risposta a una domanda. Si esprimono sulla loro esigenza, il che rende la ricerca importante perché ti dà un'idea di cosa stanno cercando.

Se il tuo annuncio PPC ha 1000 impressioni e un clic, il tuo CTR è 0,1%. Attraverso CTR puoi sapere quanto sono appropriati i tuoi annunci per il tuo pubblico.

Ad esempio: se il tuo annuncio ha un CTR elevato, significa che il pubblico sta trovando il tuo annuncio prezioso. Se ha un CTR basso, significa che il pubblico non trova il tuo annuncio pertinente. Il motivo alla base dell'esecuzione di qualsiasi campagna PPC è attirare gli utenti a visitare il tuo sito Web e agire. Il CTR è il primo passo per aumentare la pertinenza degli annunci e generare le azioni necessarie. Un'altra parte importante è sapere come calcolarlo. Puoi calcolare la percentuale di clic utilizzando la formula seguente.

Numero totale di clic/Numero totale di impressioni= CTR

Che cos'è una buona percentuale di clic?

Supponiamo che tu stia eseguendo una campagna pubblicitaria pay per click, nel qual caso il tuo CTR o Click Through Rate sarà visibile sulla dashboard del tuo account PPC. Inoltre, se stai ottimizzando il tuo sito per l'ottimizzazione dei motori di ricerca, puoi accedere a Google Search Console per controllare il tuo CTR.

Un buon CTR dipende da molti fattori, come

  • parole
  • Le tue campagne individuali con un account PPC

Perché il CTR organico è importante?

Attraverso CTR saprai se le persone stanno rispondendo ai tuoi annunci, tag e titolo. Fornisce inoltre informazioni relative al targeting del pubblico, alla comprensione dell'intento di ricerca e altro ancora.

Il CTR influisce sulla tua pubblicità online a pagamento e sulle prestazioni SEO e aumenta anche il tuo punteggio su più piattaforme pubblicitarie come Google Ads e Facebook

È necessario conoscere le percentuali di clic in quanto ciò ti aiuterà a mantenere le tue metriche di marketing online. Selezionando questa opzione potrai risolvere i problemi e ottenere buoni risultati della campagna.

Che cos'è una percentuale di clic organica?

È semplicemente il numero di clic ricevuti da un risultato di ricerca, diviso per il numero di volte in cui viene visualizzato nella SERP (noto anche come "impressioni").

Poiché nessun ranking è uguale, il calcolo dei CTR organici ti aiuta a valutare quanto sia preziosa ogni posizione di ranking per il tuo sito. Ti consente anche di stimare il traffico web organico: a seconda delle tue tariffe, un calo dalla posizione due all'ottava può comportare una riduzione del 42% del traffico per quella parola chiave.

E quando hai un'idea di quanto traffico genera il tuo sito, puoi impostare aspettative realistiche sul ROI di progetti, campagne, contenuti e modifiche al sito e misurare il successo di tali sforzi.

Le nuove campagne funzionano come previsto? La regolazione di titoli e meta descrizioni migliora i clic? Tutto ciò ti aiuterà a capire il tuo mercato di riferimento e a cosa è interessato, oltre a come operano.

Modi per migliorare la percentuale di clic (CTR) organica

Concentrati sulle parole chiave a coda lunga

Le stringhe di ricerca più lunghe di tre o quattro parole sono chiamate parole chiave a coda lunga. Anche queste sono query di ricerca altamente mirate e ben definite.

Ad esempio, se qualcuno sta cercando "SEO", non sai mai cosa ha in mente. Potrebbe essere alla ricerca di un corso, di uno strumento gratuito o di un consulente SEO. Nessuno può indovinare.

Naturalmente, i risultati generati per questa parola chiave avranno un CTR basso in quanto non serviranno molto bene all'intento dell'utente.

Per questa query a coda lunga, puoi generare contenuti altamente mirati in cui devi parlare delle basi SEO per un principiante.

E quando lo stesso contenuto viene mostrato al ricercatore, fa clic su di esso perché il contenuto corrisponde alla sua intenzione. Di conseguenza, il tuo URL riceve un CTR organico più elevato.

Scrivi titoli nitidi e concisi

Il titolo della tua pagina è la cosa più difficile che un utente vedrà quando ti classificherai nei risultati di ricerca.

Devi scrivere un titolo vincente che possa attirare l'attenzione e indurre l'utente a fare clic sul tuo link.

La buona notizia è che puoi scrivere titoli accattivanti senza diventare un copywriter esperto; grazie ad alcune strategie di scrittura testate in battaglia. Queste strategie possono aiutarti a scrivere titoli accattivanti che possono indirizzare i clic al tuo sito web.

Scrivi una potente meta descrizione

Una meta descrizione non viene utilizzata come segnale di posizionamento: questa è la posizione ufficiale di Google.

Meta-descrizioni di qualità possono migliorare il tuo CTR organico, dando così una spinta al tuo SEO (e alle classifiche).

Ciò significa che, sebbene l'algoritmo di ranking non consideri il contenuto scritto nella meta descrizione, l'azione dell'utente che è stata generata come risultato della meta descrizione ha il conteggio per decidere il ranking della pagina.

Questo è ciò per cui dovremmo usare una meta descrizione; un mezzo per guidare un comportamento favorevole dell'utente.

Crea URL descrittivi

L'URL aiuta l'utente di ricerca a creare fiducia con il sito Web scansionando rapidamente il nome dell'azienda e la parola chiave all'interno dell'URL, ecc.

La struttura degli URL li aiuta a capire meglio il risultato e il sito, semplicemente guardando lo snippet.

Ad esempio, l'URL del risultato di ricerca come di seguito spiega che il blog avrà 13 strumenti SEO focalizzati sulle piccole imprese. Allo stesso tempo, esiste una categoria più ampia con il nome di "Strumenti SEO", quindi questo sito avrà più strumenti SEO elencati.

I limiti di un CTR . organico

Sebbene una percentuale di clic abbia molti usi, presenta anche alcune notevoli limitazioni:

Un CTR non può darti alcuna indicazione sulla qualità del tuo traffico. Ad esempio, potresti generare accidentalmente clic irrilevanti da una città o da un paese che non offri.

Inoltre, non può aiutarti a prevedere le conversioni. Anche se qualcuno fa clic sul risultato della ricerca, ciò non significa che eseguirà l'azione che consideri una conversione (acquisto, download, contatto, ecc.).

E il CTR può o meno migliorare il tuo posizionamento.

Ma anche se non possiamo vedere o dire con certezza quale sia la natura della relazione tra rango e CTR, poco importa. Lo sforzo per migliorare o avrà un impatto incredibile sul tuo sito web.

I vantaggi di un aumento del tasso di conversione

L'aumento del CTR migliorerà il tasso di conversione. Se raddoppi il tuo CTR, allora dovrebbe anche aumentare il tuo tasso di conversione del 50%. Ecco perché i marketer digitali lo preferiscono di più, poiché è considerato la metrica di conversione vitale.

Facebook e Twitter non hanno punteggi di qualità. Facebook lo chiama "Punteggio di pertinenza" mentre Twitter lo chiama "Offerta aggiustata per la qualità". Avere un punteggio di qualità elevato porta una quota di impressioni dell'annuncio più elevata per un budget simile a un basso costo per coinvolgimento. Man mano che il tasso di coinvolgimento aumenta, sarà più visibile e conveniente.

Un vantaggio di avere un alto coinvolgimento su Twitter e Facebook è che riceverai benefici dai clic gratuiti. (Inizia a guadagnare online con il miglior istituto di marketing digitale)

Assicurati di utilizzare CTR

È essenziale conoscere l'importanza del CTR in quanto è una di quelle metriche che ha molti vantaggi e ti aiuta a raggiungere il tuo obiettivo.

La tua percentuale di clic sugli annunci ideale richiede tempo per essere determinata. Non è lo stesso per tutti e il CTR medio dipende da fattori come il tuo settore, le parole chiave e quanto sono competitivi.

Se i tuoi CTR sono inferiori al tuo obiettivo, considera il testo dell'annuncio. I tuoi annunci sono seducenti ed emotivi? Il suo valore è chiaro? Stai includendo le tue parole chiave? Se non rendi il tuo prodotto o servizio attraente o facile da capire, i clienti non faranno clic sui tuoi annunci.

Ricorda che è possibile avere una percentuale di clic molto alta. Se il tuo CTR è forte ma il tuo tasso di conversione è basso, probabilmente non otterrai un ritorno sull'investimento pubblicitario. Pagherai per i clic che non si trasformano in clienti. Assicurati che la tua offerta sia davvero qualcosa che le persone vogliono. Inoltre, le tue pagine di destinazione sono ottimizzate per la conversione su tutti i dispositivi.

Monitora le percentuali di clic e le conversioni dopo eventuali modifiche ai tuoi annunci. Se il tuo reddito è maggiore della spesa per i clic, prendi in considerazione di scattare per una percentuale di clic più elevata. Puoi farlo migliorando il testo dell'annuncio, scegliendo parole chiave migliori e incorporando parole chiave a corrispondenza inversa nelle tue campagne Google Ads. Queste azioni dovrebbero aumentare il numero di impressioni di annunci qualificati, percentuali di clic e conversioni.

Altri suggerimenti sulla percentuale di clic

  • Ecco alcuni aspetti aggiuntivi da considerare quando si determina la percentuale di clic ottimale per la ricerca a pagamento:
  • In genere, le percentuali di clic per gli annunci della rete di ricerca sono superiori alle percentuali di clic per gli annunci sulla Rete Display. Questo perché gli annunci display non sono così vicini all'intento. Inoltre, spesso mirano più a generare consapevolezza del marchio che a conversioni immediate.
  • Gli annunci legati a conversioni "più leggere", come un preventivo gratuito, tendono a generare percentuali di clic più elevate rispetto agli annunci per articoli di alto valore come il software aziendale.
  • Gli annunci per le parole chiave del brand generano alcuni dei CTR più alti di tutti e possono aumentare il punteggio di qualità complessivo dell'account.

Conclusione su cos'è un CTR organico

Un CTR organico più elevato indica che la query dell'utente ha risposto correttamente. Pertanto, ciò si traduce in una migliore posizione di ranking del sito web.

D'altra parte, quella spinta maggiore significa più traffico, più lead, ma anche più entrate per la tua attività.

Pertanto, ha perfettamente senso provare a incorporare i suggerimenti sopra menzionati per aumentare l'attenzione dell'utente e una percentuale di clic organica più elevata.

A Agenzia dei colori, garantiamo molto di più di un semplice aspetto accattivante e un layout moderno per il tuo sito web. Il nostro obiettivo principale è quindi offrire alle aziende di tutto il mondo soluzioni efficaci per generare visibilità su Internet.

La nostra agenzia sviluppa strategie SEO e posizionamento del marchio per aziende multinazionali, grandi, medie e piccole, tutti i progetti sono importanti per noi.

Se ti è piaciuto l'articolo Vedi più notizie: