Come creare un account Google Ads e fare pubblicità al suo interno?
Google Ads è una piattaforma utilizzata in tutto il mondo per consentire alle aziende di trovare il proprio pubblico chiave, diffondere i propri marchi e vendere online più facilmente. Scopri passo dopo passo come entrare a far parte di questo club di inserzionisti di successo.
come-creare-annunci-e-pubblicità-account

Vuoi creare un account Google Ads ma non sai come fare? Capisci qui!

Immergersi nel mondo della pubblicità PPC può intimidire, quindi abbiamo deciso di preparare questo articolo: non solo per insegnarti come creare un account, ma per assicurarti di avere le risorse necessarie per eseguire campagne di successo.

Una volta stabilite le tue credenziali, i contenuti, le strutture, nonché le impostazioni della campagna, le opzioni di pagamento e di monitoraggio sono la prossima cosa che dovresti capire.

Sei pronto a lanciare campagne di successo?

Come accennato in precedenza, ci sono alcuni elementi chiave che dovrai considerare per avere successo sulla piattaforma Google Ads, solo per illustrare:

  • Sito progettato per condurre facilmente gli utenti alla loro conversione finale
  • Strategia PPC e obiettivi definiti.
  • Metti da parte un budget e un programma per i test.

Configurazione dell'account

Per registrarti per fare pubblicità su Google Ads, dovrai creare un account Google. Quindi vai su ads.google.com e accedi.

Una volta dentro, verrai stuzzicato con la domanda "Qual è il tuo principale obiettivo pubblicitario?"

Quando configuri un account Google Ads, seleziona "Passa alla modalità esperto" in basso.

Da quel momento in poi, ti verrà chiesto di creare una campagna. Salta questo passaggio per ora, finché non avrai familiarità con l'interfaccia.

Ti verrà quindi chiesto di confermare le informazioni sulla tua attività. È importante che queste informazioni siano corrette perché non è possibile modificarle in futuro.

Dopo aver creato il tuo account Google Ads, esploralo

La nuova interfaccia utente ti invia direttamente alla pagina principale dell'account. Sebbene tu voglia comunque completare tutto questo, non è possibile ordinarlo nello stesso formato.

Prima di creare la tua prima campagna, sarà necessario del lavoro per evitare di dover ripetere il processo di configurazione.

 Le prime due aree consigliate da affrontare sono la selezione delle parole chiave seguita dalla struttura dell'account.

Creazione di un elenco di parole chiave PPC iniziale

La ricerca delle parole chiave è il fondamento di una campagna pay-per-click.

Le parole chiave sono le parole o le frasi che i tuoi clienti utilizzerebbero durante la ricerca del tuo prodotto o servizio. Quando un cliente inserisce una parola chiave per la quale stai facendo un'offerta, gli verrà mostrato un annuncio.

Ci sono alcune aree chiave che sono utili quando inizi a costruire il tuo portafoglio di parole chiave:

  • Sito Web aziendale: un sito Web è generalmente pieno di parole e frasi chiave che descrivono la tua attività. La revisione del layout del tuo sito ti aiuterà anche a identificare eventuali temi importanti e può anche aiutare a rafforzare la struttura delle tue campagne.
  • Strumenti di ricerca per parole chiave: ti consigliamo di sfruttare questi strumenti per aiutarti a espandere l'elenco principale che hai estratto dal sito. La maggior parte degli strumenti ti fornirà anche informazioni sul volume, sulla concorrenza e ti consiglierà di iniziare l'offerta. Questi strumenti ti aiuteranno anche a identificare le varianti delle parole chiave e i sinonimi. Ci sono un sacco di strumenti disponibili per condurre ricerche.
  • Pensa come il tuo cliente: fai un passo indietro e mettiti nei panni del cliente. Quello che qualcuno che sta cercando il tuo prodotto o tipo di servizio su un motore di ricerca. Troverai spesso persone alla ricerca di un problema per il quale hai una soluzione.
  • Non dimenticare i termini del tuo marchio: sembra abbastanza ovvio, ma c'è un valore nell'apparire su parole chiave sia a pagamento che organiche nelle parole chiave del tuo marchio.

La ricerca delle parole chiave è un processo continuo, ma iniziare con un elenco di parole chiave iniziale solido ti avvierà sulla strada del successo del PPC.

Nozioni di base e best practice sulla struttura della campagna

L'organizzazione è fondamentale nello sviluppo di una struttura per le tue campagne. Una corretta organizzazione può La struttura e l'organizzazione dell'account influiranno sul punteggio di qualità e sul rendimento dell'account.

Le campagne dovrebbero essere mirate a idee di primo livello in modo da poter analizzare in dettaglio gruppi di annunci e parole chiave a tema più rigoroso. Considera i seguenti modi per indirizzare le tue campagne:

  • In base ai prodotti e servizi che offri
  • Posizione geografica
  • Prestazioni e offerte
  • Nomi basati sul marchio e nomi generici
  • Stagionalità del tuo servizio o prodotto
  • In base ai tipi di corrispondenza delle parole chiave (puoi anche scegliere come target in questo modo a livello di gruppo di annunci).

La migliore linea guida da seguire quando si lavora attraverso un framework è assicurarsi che i gruppi di annunci siano pertinenti alle tue campagne.

L'obiettivo è creare un framework in cui campagne, gruppi di annunci, parole chiave e annunci siano pertinenti tra loro all'interno del tuo framework.

Mappatura della creazione di annunci e delle pagine di destinazione

Un'ultima considerazione prima di passare alla creazione della campagna e concentrarsi sulle impostazioni è scrivere annunci e mappare le pagine di destinazione per gruppo di annunci.

Il miglior portafoglio di parole chiave e la migliore struttura della campagna possono andare storte senza un'adeguata esperienza di annuncio e pagina di destinazione.

Annunci e pagine di destinazione pertinenti ti aiutano a ottenere una percentuale di clic, un costo per lead e un ROI, tuttavia, c'è qualcosa di ancora più grande in gioco: il tuo punteggio di qualità dipende da questo.

Il sistema Google Ads emette un punteggio di qualità a livello di parola chiave per ciascuna delle tue parole chiave (calcolato in base alle loro corrispondenze esatte) e la percentuale di clic è fondamentale in questo calcolo.

Un punteggio di qualità elevato in definitiva ti aiuta a raggiungere una posizione più elevata sulla pagina e a ridurre il costo per clic complessivo, il che significa che il tuo budget può allungarsi un po' di più per la stessa quantità di clic.

Prima di buttarti a capofitto nella scrittura pubblicitaria, fai un passo indietro e pensa al pubblico che vuoi attirare. Ci sono molti aspetti intorno a un'azienda che dovrebbero aiutarti a scrivere il testo dell'annuncio.

  • Branding: prendi in prestito da altre aree di marketing e landing page per mantenere il messaggio coerente.
  • Prodotti/servizi: la lingua del testo dell'annuncio deve riflettere il prodotto o servizio che puoi fornire al cliente e gli eventuali vantaggi del marchio
  • Scopo: delinea l'azione che vuoi che il tuo pubblico intraprenda sulla pagina di destinazione. Esempio: Acquista ora, iscriviti oggi, scopri di più.

estensioni annuncio

Oltre all'annuncio stesso, gli inserzionisti possono usufruire delle estensioni annuncio.

Puoi trovare l'elenco completo delle estensioni disponibili sul sito di supporto per gli annunci di Google. Alcuni di loro sono:

  • Sitelink: collega i clienti direttamente alle aree del tuo sito web
  • Callout: collegamenti testuali per evidenziare i vantaggi
  • Posizione: incoraggia le persone a visitare un'attività fisica
  • Chiama: consente alle persone di chiamare direttamente dal tuo annuncio
  • Prezzo: mostra il prezzo di prodotti o servizi
  • Estensioni promozione: evidenzia le promozioni sul tuo sito web.

Mappatura della pagina di destinazione

Quando inizi a scrivere annunci, prova a indirizzare un cliente su un percorso diretto verso la conversione.

Al giorno d'oggi, i clienti hanno una pazienza limitata e torneranno quindi al motore di ricerca finché non raggiungeranno il risultato desiderato con un clic.

A questo punto, il lavoro preparatorio per immergersi nell'interfaccia e iniziare così a impostare la tua prima campagna è completo.

Dovresti avere un elenco di parole chiave organizzate in campagne e gruppi di annunci.

Ogni gruppo di annunci dovrebbe avere alcune varianti dell'annuncio preparate e mappate alle pagine di destinazione.

Crea e imposta campagne tramite il tuo account Google Ads

A questo punto sei tornato all'inizio. Vai su ads.google.com con le tue risorse in mano e vai a "Campagna" sul lato sinistro, quindi seleziona "+Nuova campagna".

Quando fai clic, raggiungerai una pagina che ti promuoverà per selezionare il tuo obiettivo. Quindi, sentiti libero di scegliere il tuo obiettivo o "Crea una campagna senza un orientamento all'obiettivo".

Se viene selezionato successivamente, si procederà al passaggio successivo che include varie impostazioni.

La Rete Google ti consente di scegliere tra una serie di diverse opzioni di campagna.

La configurazione più comune per qualcuno in una fase di test sarebbe solo la rete di ricerca di Google.

A seconda del budget e delle impressioni desiderate, potresti voler includere i partner di ricerca.

L'impostazione dei partner di ricerca consentirà di aumentare il volume della tua campagna, ma potrebbe essere meno qualificato del traffico proveniente direttamente dalla rete di ricerca di Google.

Finalizzazione del tuo nuovo account Google Ads Ads

Quando selezioni la nuova funzione della campagna, Google ti guida attraverso quattro passaggi per configurare il tuo account.

Una volta che hai fatto la tua ricerca e tutte le tue impostazioni sono state fatte, questo sarà abbastanza semplice.

  • Fase uno: creazione e impostazioni della campagna (completa)
  • Due: creazione di gruppi di annunci e parole chiave (completa)
  • Tre: crea il tuo primo annuncio (completo)
  • Quattro: Fine e Salva (completato)

A questo punto, ti dovrebbe essere chiesto di aggiungere i tuoi dati di fatturazione come passaggio finale prima che i tuoi annunci inizino a essere attivati.

Se non ti viene richiesto, visita il dispositivo nella parte in alto a destra dell'interfaccia di Google Ads, quindi seleziona fatturazione e pagamenti.

Il metodo di pagamento predefinito sono i pagamenti automatici che vengono addebitati su una carta di credito dopo che i costi iniziano ad accumularsi ogni trenta giorni o quando viene raggiunta una soglia di fatturazione.

Dopo la configurazione controlla le impostazioni avanzate

Una volta completata la configurazione dell'account e configurate le impostazioni di base della campagna, avrai le opzioni per modificare le impostazioni avanzate della campagna. Nella fase di configurazione, potresti voler modificare l'opzione di pubblicazione degli annunci.

Ultima tappa

Il monitoraggio delle conversioni tramite Google Ads è gratuito e consente quindi di utilizzare molte delle funzionalità "intelligenti" ora disponibili.

Sebbene funzioni in modo leggermente diverso per ogni tipo di conversione, dovresti implementare il tag di monitoraggio delle conversioni di Google Ads nel codice del tuo sito.

Conclusione sulla creazione di un account Google Ads

I passaggi precedenti sono le basi per la registrazione di un account Google Ads. Se preferisci delegare questo ad una ditta specializzata, con Agenzia dei colori, garantiamo molto di più di un semplice aspetto accattivante e un layout moderno per il tuo sito web.

Il nostro obiettivo principale è offrire alle aziende di tutto il mondo soluzioni efficaci per generare visibilità su Internet.

La nostra agenzia sviluppa strategie SEO e posizionamento del marchio per aziende multinazionali, grandi, medie e piccole, tutti i progetti sono importanti per noi.

Se ti è piaciuto l'articolo Vedi più notizie:

Articoli aggiornati su: Siti web, SEO e strategie digitali

CERCA
Filtri generici

Informazioni sul blog dell'agenzia di colori

Il nostro Blog è un'estensione della nostra conoscenza trasmessa con grande cura a ciascuno di voi, leggendo gli articoli unici qui, se desideri condividere per qualsiasi scopo, la sua riproduzione è autorizzata purché debitamente citata.

Strumenti utili per la consulenza SEO
WhatsApp
Telegramma
Facebook
Twitter
LinkedIn
E-mail
Possiamo aiutare?